ITRA Performance Index

In questo breve articolo vorrei parlarvi del Performance Index ITRA.

Si tratta di uno strumento utile a valutare i nostri progressi nelle gare di trail running e stabilire se una gara è adeguata alle nostre capacità. Mi rivolgo in particolare a chi pratica da poco questo fantastico sport, spero possa esservi di aiuto.

Come riportato nella pagina web dell’ITRA (International Trail Running Association), l’ITRA Performance Index è uno strumento per valutare la velocità dei trail runners, in particolare può essere usato per confrontare runners di tutto il mondo su gare trail di medesima categoria.

              L’ITRA che si occupa del processo di certificazione dei percorsi di gara assegna tre dati caratteristici alla singola gara, nell’ordine da sinistra a destra nella prossima immagine abbiamo: ITRA points, Mountain level e Finisher criteria, questi dati sono reperibili sul sito web ITRA nella sezione calendario gare.

Gli ITRA points sono assegnati in funzione di distanza e dislivello secondo la classificazione che segue:

  • 0 ITRA point per un km-effort tra  0 e 24 (categoria  XXS)
  • 1 ITRA point per un km-effort tra  25 e 44 (categoria  XS)
  • 2 ITRA points per un km-effort tra 45 e 74 (categoria  S)
  • 3 ITRA points per un km-effort tra 75 e 114 (M categoria)
  • 4 ITRA points per un km-effort tra 115 e 154 (categoria L)
  • 5 ITRA points per un km-effort tra 155 e 209 (categoria XL)
  • 6 ITRA points oltre 210 km-effort (categoria XXL)

Il dato km-effort è calcolato con la formula: km + (dislivello/100), ad esempio un trail di 24km e D+ 1300 m avrà un km-effort dato da 24+(1300/100)= 37, trail che si colloca nella categoria XS.

Il Mountain level riguarda la difficoltà di una gara su una scala da 1 a 12. La valutazione tiene conto di: percentuale di salite, la salita più lunga e l’altitudine media del percorso.

Infine il Finisher criteria è calcolato in base al tempo massimo per completare la gara autorizzato dall’organizzazione e vuole essere un aiuto per i runners più lenti. Quindi se voglio giudicare la mia capacità di completare il Garda Trentino Trail nel tempo massimo stabilito, devo confrontare il mio performance index con il finisher criteria. Il km-effort di questa gara è 97 quindi rientra nella categoria M, il finisher richiesto è 450.

Nell’immagine che segue ci sono i performance index del mitico Pietro(ma possiamo reperire i dati di qualsiasi runner qui compresi i propri), nella categoria M può contare sul punteggio 557, è evidente che rispetto alle sue caratteristiche di velocità non ci sono problemi a raggiungere per tempo i cancelli orari e concludere la gara nel tempo massimo.

Il Performance Index è aggiornato in seguito alla pubblicazione dei risultati della gara, il valore di categoria e generale sono ricalcolati e aggiornati, infatti il valore è una media pesata degli ultimi 5 risultati nella categoria in questione e copre un arco temporale di 36 mesi, vi è inoltre un meccanismo di aging che riduce gradualmente il valore nel tempo.

Come dicevo il performance index permette il confronto della velocità dei trail runners, facendo riferimento alla tabella che segue possiamo dedurre che Pietro con performance index generale pari a 558 si colloca nella categoria STRONG.

Chi desidera approfondire troverà molte altre informazioni sul sito web ITRA.

Buoni sentieri !!